CISCO - NUOVO DISCO - Matrimoni e funerali news inserita su spaghettitaliani da Musica e Teatro - Musica
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco



Evento segnalato su musica e teatro da:
Musica e Teatro - Musica



Evento (Spettacoli) inserito in archivio il giorno 04/03/2015

CISCO - NUOVO DISCO - Matrimoni e funerali

 

immagine in primo piano

CISCO
presenta
MATRIMONI E FUNERALI
etichetta; Materiali Musicali
distribuzione; Universal
data di uscita 3 marzo

Il ritorno di Stefano "Cisco" Bellotti!
A tre anni da Fuori i secondi, un album intimo e allo stesso tempo capace di riportare in vita personaggi dimenticati troppo in fretta, è arrivato per il cantautore carpigiano il momento di rimettersi in marcia!
Non che si sia annoiato, per carità, restare fermo non è nella indole di Cisco che dal 2012 al 2015 è riuscito a sfornare il richiestissimo album live Dal Vivo Volume 2 , l'interminabile tour di "Indietro Popolo dove Cisco festeggiava i suoi vent'anni di carriera con oltre 150 date in tutta Italia e Oh Belli Ciao, la fortunata biografia (ormai prossima alla seconda edizione) che ripercorre i suoi turbolenti anni nei Modena City Ramblers.
Il titolo del nuovo album? Tutto un programma, Matrimoni e Funerali!
Un concept sulla vita? Definizione che potrebbe ingabbiare il nostro Cisco,semplicemente un lavoro tanto lucido quanto dissacrante su quello che incontriamo, tocchiamo e conosciamo durante la nostra esistenza,un album che viaggia più veloce di un auto senza freni, lontano dai soliti slogan, con testi che presentano una rinnovata capacità di scrittura da parte di Cisco, divertito a tirare il sasso senza nascondere la mano.
Collaborazioni dal leccarsi i baffi: Pierpaolo Capovilla, Massimo Zamboni, Angela Baraldi, Le Mondine di Novi e il Piotta che duettano con la corposa voce del cantautore. Un album scirtto insieme all'amico Ex-Ramblers, Giovanni Rubbiani e al sempreverde Kaba Arcangelo Cavazzuti, che lo vede anche impegnato nella produzione artistica del disco.
Come a gnelli in mezzo ai lupi prende vita dolcemente e apre la strada aSangue sudore e merda, un graffio, un urlo che descrive la nostra società malata sempre pronta a inchinarsi davanti al nuovo guru mediatico incantatore di folle, mentre Chiagni e Fotti è una "carezza" terribilmente attuale, dedicata a chi si asciuga le lacrime con la mano sinistra per poi rubare con quella destra, che dire poi del Girarrosto, dove a farla da padrone sonoil coro delle Mondine di Novi, destinata a diventare un tormentone live?
Basterebbero questi quattro pezzi per giustificare l'ascolto dell'album ma il bello deve ancora arrivare!
La rockeggiante Supermarket è un inno al consumismo, cantata insieme a Pierpaolo Capovilla, una presa di coscienza di quello che stiamo diventando: individui posseduti dalle cose che comprano, lobotomizzati con dei buoni sconto applicati alla materia grigia, mentre la velocità rullante di Marasma non fa altro che confermare la bontà del lavoro, ma è con la title track che si raggiungono vette ancora più alte, Cisco e Angela Baraldi creano un intreccio di voci e parole semplicemente perfetto, consegnando un pezzo che ci fa capire quanto l'uomo sia schiavo dei sentimenti, poco incline al cambiamento e destinato a un solo percorso, quello di nascere, crescere, ripopolare il pianeta, innamorarsi per diventare poi cibo per i vermi! Per te soltanto è un autentica gemma, un piccolo capolavoro del nostro songwriter che ironizza ancora una volta su quanto la religione sia diventato oppio per i popoli, mentre Piedi Stanchiè una pellicola sonora che genera disincanto e memoria.
I fuochi d'artificio sono riservati per il finale! Hip hop in un album di Cisco? Eccovi serviti! Il tuo altare (feat con Piotta) è un insieme di rime e domande che mettono in imbarazzo l'uomo di oggi, la resa è notevole e le parole sono precise come frecce di una faretra, preludio dell'ultimo capitolo,la preziosa Cenere alla cenere, arricchita dalla chitarra dell'immarcescibile Massimo Zamboni.
Tutto inizia e tutto ha una fine, il sipario della vita può calare all'improvviso, tirato da una mano democratica, capace di lavare via tutte le ingiustizie... la morte.
Matrimoni è Funerali si appresta a diventare uno dei migliori album alternativi del 2015.
In mezzo a talent show, a band che durano venti minuti e altre che vivono di ricordi ecco una ventata di novità, portata da chi, in barba a qualche capello grigio, ha ancora qualcosa da dire.
Cisco Bellotti, un milione di copie vendute, concerti in ogni dove, canzoni diventate inni e tanta coerenza.
Serve altro?

TRACK BY TRACK

1 come agnelli in mezzo ai lupi:
Veniamo al mondo tra strilli pianti e incubi, con una sberla ci accolgono e poi ci indottrinano, ci ammaestrano e ci crescono a loro immagine e somiglianza e mandano allo sbaraglio come carne da macello. Cosi è la vita se vi piace

2 Sangue sudore e merda:
la vita fa schifo, piena di orrori e di ingiustizie, ma purtroppo terribilmente breve .
insomma un po' come quella storiella di quelle due vecchiette all'ospizio, che si lamentano del cibo. un dice all'altra , cavolo che schifo il mangiare qui dentro e l'altra risponde "Infatti e poi che porzioni piccole!"
Ecco cosa penso della vita.

3 Chiagne e fotte:
devi essere bravo a difenderti in questo mondo . In Italia conosciamo un modo tutto nostro , tanto da essere diventato un vero e proprio sport nazionale, Piangere e fottere.
In tempo di crisi poi è perfetto , lamentarsi , piangere , imprecare, per poi fottere il prossimo.
Morte tua vita mia !

4 Il girarrosto:
certo una cosa capiamo molto in fretta che la vita è come una grande ruota che gira, la storia lo insegna, un giorno a te e un giorno a me. Così potresti passare dall'essere in cima al successo.it per poi passare in poco tempo a mendicare un po' di attenzione.
L'importante e non fermarsi e adeguarsi alla situazione mondiale.

5 Supermarket:
Una delle prime lezioni che la vita ti impone di imparare è quella di diventare un ottimo e bravo consumatore.
Riempirti la casa di cose inutili che servono a mantenere il tuo equilibrio psicofisico e ad alzare il prodotto interno lordo. Prima impari e meglio è per tutti. Se invece sei un ingranaggio rotto nel meccanismo allora sono guai !

6 Marasma:
altra cosa da imparare in fretta è che il mondo è davvero strano , pieno di cose bellissime che riusciamo spesso a rovinare con il nostro modo di pensare e di muoverci.
Bianco nero rosso giallo grande calderone di canagione, alla fine cerchiamo di difendere delle differenze che non esistono, dovremmo trovare solo l'equilibrio per viverci tutti in maniera umana. Siamo come delle pulci che si litigano il cane a cui sono attaccate !

7 Matrimoni e funerali:
E' la metafora della vita, ovvero nasci vivi e muori e spesso succede tutto molto, troppo in fretta. Una cosa è certa però se la vita sicuramente è ingiusta e squilibrata, la morte a differenza rimette tutto a posto. Prima o poi arriva per tutti e alla fine tutto finisce.

8 Per te soltanto:
da quando nasciamo ci indottrinano e ci parlano di un Dio che ci ama e che ci illumina, ma come è facile notare le cose non sempre vanno così. per secoli la chiesa, ovvero l'uomo, ha sostenuto il fatto che la terra fosse piatta e il sole girasse attorno ad essa, ma poi arriva un omino con con il suo intelletto, mette tutto in discussione e dimostra l'esatto contrario. E pensate l'ha fatto solo per noi soltanto !

9 Piedi stanchi:
Il tempo passa per tutti , puoi lottare contro l'invecchiamento con plastiche facciali, abbronzature, e tutto quello che vuoi ma alla fine passa per tutti e quindi le gambe cominciano a logorarsi e a stancarsi e a volte anche la voglia di lottare cambia visto che spesso i traditori e i volta gabbano ti tolgono energie per la lotta.

10 Il tuo altare:
Quanti sono gli altari su cui preghiamo, preghi allo stadio? Credi nel tuo partito? O nella tua famiglia ? A volte siamo cosi atei che siamo sempre pronti ad innalzare un nuovo dio pagano sul nostro altare.

11 cenere alla cenere:
Come detto prima, per fortuna che alla fine c'è la morte a livellare tutto, a sistemare ogni cosa, ogni ingiustizia. Ricchi, poveri, malati, dottori, santi e peccatori. Per poi ricominciare e rigenerare e andare avanti con generazioni su generazioni, sperando che imparino dagli errori del passato per migliorare il futuro di chi verrà !

BIOGRAFIA
Febbraio '92, sul palco di un piccolo locale carpigiano,il Kalinka, appare un affascinante personaggio: CISCO.
Qui l'artista emiliano si presenta per cantare alcuni brani irlandesi insieme a una band che non aveva mai incontrato, un collettivo di musicisti formatosi solo pochi mesi prima: i Modena City Ramblers!
Un esordio che avrebbe cambiato le vite di entrambi riscrivendo un pezzo di storia della musica italiana.
Con i Ramblers Cisco vende quasi un milione di copie dando vita a innumerevoli tour, eventi e concerti indimenticabili insieme a Van Morrison, Cranberries, Deep Purple,Primus,Manu Chao e gli Ska-p! e condividendo importanti palchi con artisti del calibro di Pogues, Shane McGowan, Chieftains e Goran Bregovic.
Numeri che parlano chiaro...1200 date nei 15 anni di una storia musicale scandita da collaborazioni incredibili (Paolo Rossi, Francesco Guccini, Billy Bragg, Moni Ovadia,Bob Geldof) e da incontri memorabili anche con i giganti della scrittura: Luis Sepulveda, Daniel Chavarria, Paco Taibo II, Carlo Lucarelli. Una storia di note per raccontare una vita "in viaggio", con la valigia pronta e sempre un nuovo cielo da attraversare.
Viaggi che hanno portato Cisco anche nel deserto del Sahara (96 e 2000), a Cuba e in Bolivia per suonare in onore del Che (97), lin Albania (99) e in Sudafrica (2000/02) e infine in Guatemala, Chiapas (2003) e Palestina (2005) per sostenere la campagna "Acqua per la pace di Coop".
Ma è sempre "verso casa" che punta il viaggio di Cisco ed è infatti tra le nebbie delle terre emiliane che nasce "LA LUNGA NOTTE", anno 2006, il primo lavoro da solista che annovera anche la partecipazione di Don Andrea Gallo. Un album che parla di impegno sociale, del non cedere ai compromessi, della solitudine e dell'umiltà, della fatica e del dolore. Una lunga notte da cui ha preso vita un altrettanto lungo e seguitissimo tour in tutti i migliori club italiani. Con questo lavoro Cisco cambia registro, mettendo a tacere i soliti slogan di piazza e concentrandosi su valori più intimi.
Nel 2008 arriva il secondo disco solista IL MULO (2008) , un manifesto di quella testardaggine di cui Cisco è sempre andato fiero, la volontà di non seguire le mode, di andare avanti per la propria strada. Un altro tour da incorniciare ancora una volta per i numeri e per la gioia della collaborazione con Giovanni Rubbiani e Francesco Magnelli.
Ecco allora che, dopo sei album in studio negli ultimi otto anni, arriva il momento di incidere "DAL VIVO VOLUME I". Un disco che riassume tutta l'attività live dell'artista dopo l'uscita dai Modena. Dalle serate in acustico ai concerti con l'intera band, fino alle collaborazioni con Bandabardò, Enzo Avitabile, Orchestra Multietnica di Arezzo e molti altri ancora.
Tra la fine del 2009 e il 2010 ecco un altro grande momento, condiviso con due transfughi dei MCR, Cottica e Rubbiani: "40 ANNI - STORIE DI RAMBLERS, INNOCENZA, ESPERIENZA" è stata una tournè Sold Out in tutti i teatri toccati dalle note di uno spettacolo acustico con pezzi del vecchio repertorio rivisitati e che proprio per questo porta il nome di una famosa canzone dei Modena. Una retrospettiva che lancia però anche un messaggio di sfida e nuovi progetti perchè anche a 40 anni si può ricominciare...
Sempre del 2010 è "FATICA DA COLTIVARE", un'altra grande avventura di cui CISCO è particolarmente fiero!
Un progetto condiviso con il coro delle Mondine di Novi, un percorso che si snoda fra i canti di lavoro e le sue canzoni scorrendo in mezzo a sentimenti di lotta, fatica, sudore e resistenza!
Tutto questo per arrivare alla sua ultima fatica discografica, FUORI I SECONDI, uscito il 31 gennaio 2012.
Un urlo di esortazione che chiama ognuno di noi ad assumersi le proprie responsabilità, un invito a incrociare i guantoni col destino avverso e metterlo al tappeto. Una bottiglia con dentro delle storie da leggere fino in fondo per non smettere mai di crescere, imparare e capire.
Un album fortemente voluto e caratterizzato da omaggi ad Augusto Daolio, Ligabue (il pittore!), Jurij Gagarin e Dorando Petri.
Senza mai darsi tregua nel 2012 Cisco da vita al tour di Indietro Popolo, un ventennio di canzoni dal Temibile Cisco ai Modena City Ramblers. Vent'anni di carriera dove ripercorre tutti i successi della sua storia. Oltre cento date in tutta Italia e nuovi viaggi di note che lo hanno visto esibirsi anche al Whelan's di Dublino (locale storico della città irlandese) in un memorabile evento sold out.

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questo Evento


Buona notte anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 


Music Center interessato:


Cisco


 

Galleria fotografica:

 

Cover del CD Matrimoni e Funerali di Cisco

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business