Ribollita all'uso del contado aretino - Buca di San Francesco - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Buca di San Francesco



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 09/11/2018 alle ore 18.55.17

Ribollita all'uso del contado aretino

Minestre e zuppe

Autore della Ricetta:

Mario De Filippis

 

 

immagine non disponibile

Ingredienti:

olio "tosco"
1 cipolla bianca
sedano
1 carota
conserva di pomodoro o pomodori maturi
fagioli cannellini
cavoletta bianca
bietole
patate
pepe nero
pepolino
pana campagnolo
qualche spicchio d'aglio

 

Esecuzione:

Far soffriggere in un tegame in olio naturalmente "tosco" una bella cipolla bianca, sedano e carota.
Aggiungere, poi, conserva di pomodoro o meglio dei pomodori freschi ben maturi e brodo dei fagioli cannellini cotti a parte.
Tagliuzzare cavolella bianca, bietola e patate ed aggiungere i fagioli cannellini cotti che avevamo messo da parte.
Condire il tutto con pepe nero, sale e pepolino e far cuocere bene il tutto.
In una capace zuppiera preparare del pane campagnolo tagliato sottilmente e a strati versandoci di volta in volta le verdure con il loro brodo fino a zuppare bene il tutto.
Lasciar riposare qualche ora o meglio un giorno.
Prima di servire mettere nuovamente a scaldare facendo magari "ribollire" ed aggiungere olio in cui avremo fatto cuocere qualche speccia d'aglio.

Regione: Toscana

Vino:

Chianti colli aretini

Note:

Semplice,antica,gustosa,sempre buona, specialmente nel periodo invernale per "sentire" il profumo dell'olio "novo".
E' una vera leccornia rustica la tipica ribollita che si mangia solo in Toscana.
E' un piatto semplice, economico, conviviale e gustoso che richiede soltanto l'uso di prodotti freschi e genuini, cotti con amore.


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Spaghettitaliani si occupa anche di Marketing e Digital Marketing per la Ristorazione

per info contattaci con WhatsApp al numero 393 874 4749