Gnudi alla fiorentina - Prodotti Italiani - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Prodotti Italiani



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 03/05/2020 alle ore 17.09.21

Gnudi alla fiorentina

Gnocchi

Autore della Ricetta:

Michela Starita

Chef dalla Toscana

 

 

Gnudi alla fiorentina

Ingredienti:

Per l'impasto degli Gnudi:
500 gr di spinaci
300 gr di ricotta di pecora
2 uova
Parmigiano grattugiato
50 gr circa di farina bianca
Sale e pepe
Noce moscata

Per la salsa al burro e salvia:
burro
salvia

Per la guarnizione:
parmigiano grattugiato
salvia

 

Esecuzione:

Per l'impasto degli Gnudi:
Lavare e lessare gli spinaci con la sola acqua che resta sulle foglie, strizzarli e tritarli fini.
Mescolare bene la ricotta, le uova, 12 gr di farina, formaggio, sale, pepe e profumo di noce moscata.
Lavorare bene e poi, aiutandosi con la farina, fare degli gnocchi.
Far insaporire il burro con la salvia.
Cuocere in abbondante acqua salata e scolarli con il mestolo forato appena affiorano in superficie.
Condirli con burro fuso e salvia e servirli con il parmigiano.

Per la salsa al burro e salvia:
Mettere in una casseruola il burro e portarlo a fusione, aggiungere le foglie di salvia e lasciare insaporire.

Per la guarnizione:
Su un foglio di carta da forno formare dei rettangoli uniformi di parmigiano, porvi sopra le foglie di salvia e far cuocere in microonde per alcuni secondi.
Appoggiare i rettangoli di parmigiano su un tagliere, copparlo dandogli la forma desiderata e lasciar freddare su di un piano in acciaio.

Regione: Toscana

Vino:

Vernaccia di San Gimignano

Note:

Michela Starita nasce in Toscana nel dicembre del 1981 da padre napoletano e mamma trevigiana, ed è mamma di due bambini di 11 e 9 anni.
Finite le scuole medie Michela sceglie di iscriversi alla Scuola Alberghiera "Martini" di Montecatini Terme, dove consegue il diploma nell'anno 2000 come tecnico dei servizi ristorativi.
Esordisce nella carriera lavorativa come Barman, il giorno nel bar dello stabilimento Termale "Tettuccio" di Montecatini Terme e la sera in una discoteca.
Oltre a praticare la professione di Barman, diventa anche insegnante di scuola alberghiera, ma presto si accorge che non è quella la sua strada e si affaccia allora al mondo della cucina che l'aveva sempre affascinata.
Inizia il suo cammino in cucina preparando eventi in una grande struttura alberghiera di Montecatini Terme.
Cambia il suo profilo scolastico, abbandona il bar e si dedica totalmente ai fornelli, per realizzare il suo sogno di diventare Chef, sfruttando l'influenza ricevuta anche dalla tradizione delle terre d'origine dei genitori, per poi fonderle nella creazione dei suoi piatti.
Partecipa a diversi concorsi con ottimi risultati e riceve molti riconoscimenti come l'Onoreficenza di Ambasciatore del Gusto Doc Italy per Pistoia.
E' membro di Eurotoques, della Federazione Italiana Cuochi, nonché di Chef Award e dell'Associazione Professionale Cuochi Italiani. La cucina per Lei è una missione: il ritorno ad una cucina "fatta in casa", la qualità delle materie prime, la conoscenza dei prodotti, il mangiare sano... il cibo è una cosa seria!
La sua passione per il cibo si racchiude in poche parole che le vengono dal cuore:
"Nelle ricette è celato un mondo, le nostre origini e la nostra infanzia raccontate da una pentola che fumava e diffondeva quell'odore inconfondibile che, al solo pensiero, chiudendo gli occhi, ci procura un brivido e ci riporta bambini."


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Gnudi alla fiorentina
Michela Starita

 

 

 

Spaghettitaliani si occupa anche di Marketing e Digital Marketing per la Ristorazione

per info contattaci con WhatsApp al numero 393 874 4749