Agnello sapurusu 'nfurnatu - Gaetano Basile - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Agnello sapurusu 'nfurnatu

Agnello, montone

 

Agnello  sapurusu 'nfurnatu

Ricetta inserita in archivio da Gaetano Basile il 13/01/2018 alle ore 13.50.59



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Gaetano Basile

Giornalista

 

 

Dosi per: 6

Kg. 1 lombata tagliata a tocchetti
Gr. 200 pancetta affettata
2 spicchi aglio rosa o rosso di Nubia
1 ciuffo prezzemolo
2 rametti di salvia fresca
2 rametti di rosmarino
4 foglie di alloro
1 bicchiere di brodo di carne (va bene anche di dado)
1 bicchiere di vino bianco secco
½ bicchiere di marsala da cucina
Olio extravergine d'oliva, sale e pepe nero q.b.

 

Esecuzione:

I tocchi di carne vanno avvolti nella pancetta "a legare", messi in teglia con un filo d'olio, ricoperti con la salvia, alloro e rosmarino, quindi infornati a 160° per 30 minuti bagnando di tanto in tanto con il vino bianco. Alla mezzora aumentate la temperatura a 180° e lasciate cuocere per altri 30 minuti.
A parte tritate finemente il prezzemolo e l'aglio e distribuiteli sulla carne bagnando con un poco di brodo, quindi salate e pepate e rimettete in forno per 5 minuti.
A questo punto bisogna estrarre la teglia dal forno togliendo i pezzi di agnello che saranno disposti nel piatto di portata. Si allunghi, sul fornello, il fondo di cottura con il marsala facendo evaporare e quindi aggiungete il resto del brodo facendolo restringere alla consistenza desiderata. Passatelo con un colino sulla carne e servite ben caldo.

Regione: Sicilia

Note:

Ricetta ottocentesca originale della provincia di Trapani

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business