Risotto al radicchio con eruzione di prosecco - Giovanni Micomonaco - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Giovanni Micomonaco



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 27/04/2017 alle ore 11.52.06

Risotto al radicchio con eruzione di prosecco

Riso

 

 

Risotto al radicchio con eruzione di prosecco

Dosi per: 4

300 gr di riso Vialone Nano
300 gr di radicchio
375 ml di Prosecco
100 gr di Casatella Trevigiana
Mezza cipolla dorata
Una noce di burro
Un cucchiaino di zucchero
Olio extravergine di oliva quanto basta
Brodo vegetale quanto basta

 

Esecuzione:

Per iniziare ci procuriamo una di quelle bottigliette in vetro da 375 ml di Prosecco, le stacchiamo tutte le etichette e la laviamo bene, - andrà a contatto con il cibo! -.
Versiamo in due bicchieri una quantità uguale di prosecco (70/80 ml ciascuna) in modo che nella bottiglia ne rimanga un 60/70% circa, i bicchieri di prosecco serviranno uno per tostare il riso e l'altro per stufare il radicchio.
Richiudiamo bene la bottiglietta e la lasciamo accanto alla pentola del brodo vegetale in ebollizione. Il prosecco non dovrà essere freddo, ma tiepido.
Prendiamo della carta da forno e formiamo un cartoccio con dentro il radicchio tagliato grossolanamente, il burro, il contenuto di uno dei due bicchieri di prosecco e mettiamo in forno a 180 gradi per 20 minuti.
Prepariamo ora il risotto alla maniera tradizionale, quindi soffriggiamo la cipolla nell'olio, poi tostiamo il riso, sfumiamo con il prosecco conservato nel secondo bicchiere e portiamo a cottura col brodo. Al termine della cottura mantechiamo con la Casatella Trevigiana.
Adesso la coreografia!
Poggiamo la bottiglietta del prosecco senza il tappo al centro di una bella zuppiera, versiamo tutto intorno il riso, adagiamo sopra uniformemente il radicchio prelevato dal cartoccio con il suo liquido che sarà di un bel colore Rosso Tiziano e portiamo in tavola davanti ai nostri ospiti. Versiamo un cucchiaino di zucchero nella bottiglietta, e... il risultato è quello che vediamo in foto!
Godiamoci lo stupore dei presenti poi togliamo la bottiglietta, amalgamiamo leggermente e serviamo.

Regione: Veneto

Note:

Vivo a Treviso.
Sfogliando qualunque depliant turistico leggo: Treviso, città del radicchio e del prosecco.
Cosa potevo proporre quindi se non un risotto al radicchio e prosecco?
Questo piatto è un gran classico della cucina italiana ed io ho voluto interpretarlo e presentarlo in maniera scenografica personalizzando un'idea avuta da Ugo Tognazzi nei primi anni 70.
Seguitemi.


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona notte anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 04/04/2020 :
767.600

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 22/03/2020 al 28/03/2020 :
5.793.551

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 04/04/2020 :
2.904.375

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 04/04/2020 :
75.557.324