Baccalà in pastella con polenta ai peperoni cruscki - Luciano Petrizzo - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Luciano Petrizzo



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 05/12/2016 alle ore 10.11.23

Baccalà in pastella con polenta ai peperoni cruscki

Pesce

 

 

Baccal in pastella con polenta ai peperoni cruscki

Dosi per: 4

baccalà (già ammollato, 'mussillo') 500 gr
farina di granone (granturco) 500 gr
olio extra vergine di oliva ½ litro
peperoni rossi secchi estivi 12
polvere di peperone dolce 1 cucchiaino
pecorino padulese 100 gr
farina 00 150 gr
1 uovo
birra 1 dl
aglio 1 spicchio
sale e acqua q.b.

 

Esecuzione:

In una casseruola versare 1 dl. di olio insieme all'aglio ed appena è imbiondito, toglierlo ed unire 4 peperoni secchi, puliti dei semi e tagliati a pezzetti. Tenere il fuoco basso ed aggiungere la polvere di peperone, e dopo alcuni secondi aggiungere circa ½ litro di acqua ed un pizzico di sale. Far insaporire il tutto per 5 minuti, e portare ad ebollizione. Appena il composto è ben caldo, abbassare di nuovo il fuoco e aggiungere a pioggia la farina di granone rimestando con una cucchiaio di legno, e portare a cottura (circa 40-50 minuti). 10 minuti prima della fine cottura della polenta, preparare la pastella con la farina, l'uovo e la birra. Intanto, in un'altra piccola casseruola, ma un po' alta, versare il resto dell'olio e portarlo a temperatura alta. Tagliare a piccoli pezzi il baccalà, passarlo nella pastella e friggerlo nell'olio bollente per circa 5 minuti, poi metterlo su carta paglia ad asciugare. Fare la stessa cosa con i peperoni, pulendoli dei semi, e friggendoli nell'olio caldo, solo per 20-30 secondi, abbastanza da renderli croccanti ("cruscki'') senza bruciarli, poi poggiarli su carta paglia. Nel frattempo, assicurandosi che sia cremosa, amalgamare la polenta con il pecorino grattugiato ed impiattarla, versandone 3-4 cucchiai sul fondo del piatto, appoggiando i pezzi di baccalà, e decorando il tutto con i peperoni cruscki.

Regione: Campania

Note:

La ricetta si trova anche nel Libro "Una Ricetta al Giorno... ...leva il medico di torno" prodotto dall'Associazione Spaghettitaliani nel giorno 22/12.
Per acquistare il libro:
http://www.spaghettitaliani.com/Ricette2013/PrenotaLibro.php


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 01/04/2020 :
760.712

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 22/03/2020 al 28/03/2020 :
5.793.551

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 01/04/2020 :
760.712

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 01/04/2020 :
73.413.661