The Music Center - Angel Olsen - Musica e Teatro by Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.



The Music Center
Angel Olsen






il Music Center di Angel Olsen è stato visualizzato 682 volte - visualizzazioni di oggi: 2

 

Immagine non disponibile

 

il materiale qui inserito si trova nei nostri archivi in quanto inviatoci direttamente dagli artisti o da strutture in qualche modo a loro collegati (casa discografica, agenzia spettacoli, ufficio stampa, ...)

se vuoi inserire un'immagine o altri contenuti nel tuo Music Center contatta la nostra redazione per ricevere informazioni, inoltre potrai anche richiedere di avere attivato un tuo account personalizzato per gestirlo autonomamente

PROSSIMI CONCERTI

28-08-2020 - Torino - Spazio 211 - Todays Festival 2020

LINK

Sito ufficiale: -
Facebook: -
Instagram: -
Twitter: -
You Tube: -
Fan Club: -
Casa discografica: -
Agenzia spettacoli: -
Ufficio stampa: -

 

 

Le fotografie e tutto il materiale pubblicato in questa pagina, se non prodotto da noi, ci è stato inviato o dall'autore o da uno degli uffici stampa con noi collegat, e viene riportato sempre con il nome dell'autore (se ci è stato segnalato), e viene inserito a solo scopo giornalistico-divulgativo.
La nostra redazione non si assume alcuna responsabilità su un eventuale uso improprio di quanto riportato in questa pagina.
Per ogni eventuale modifica da apportare ai contenuti presenti in questa pagina o qualsiasi tipo di contestazione, scrivete alla nostra redazione (le contestazioni non firmate non saranno prese in considerazione, si consiglia di inserire anche un recapito telefonico).

 

Fotografie in archivio

 

  • Concerti
  • Biografia
  • Articoli e News
  • CD e ...

Concerti

 

Tutti i concerti di Angel Olsen nel 2020

 

2019

2021

 

28-08-2020 - Torino - Spazio 211 - Todays Festival 2020

Biografia

 

Angel Olsen nasce il 22 gennaio 1987 in quell'antico baluardo sudista sulle rive del Mississippi, nel profondo Sud degli States. A tre anni viene adottata da una famiglia affidataria che si era presa cura di lei da poco dopo la sua nascita. Il rilevante scarto di età con i genitori le lascerà un segno profondo: "Poiché ci sono così tanti decenni di differenza tra noi, mi sono interessata a come era la loro infanzia - ha raccontato Angel - Ho fantasticato su come fosse essere giovani negli anni '30 e '50, più degli altri bambini della mia età".

Ai tempi del liceo, si appassiona ai concerti di gruppi punk e noise e comicia a scrivere la propria musica con pianoforte e chitarra. Due anni dopo essersi diplomata alla Tower Grove Christian High School, Olsen si trasferisce a Chicago e nella windy town cerca di farsi largo tra le nutrite schiere della scena indie. È però un incontro a far svoltare l'intera carriera della Olsen: quello con Will Oldham, ovvero sua maestà Bonnie "Prince" Billy, guru del cantautorato indie-folk americano, che intuisce subito le potenzialità di quell'affascinante e sfrontata fanciulla dalla frangetta scomposta alla Françoise Hardy.

Il suo nome comincia a circolare con insistenza, tanto che è la rinomata Jagjaguwar a pubblicare il suo secondo album: Burn Your Fire For No Witness (2014) che segna un'ulteriore tappa nel processo di affrancamento della Olsen dalle scarne ballate folk degli esordi.
Prodotto da John Congleton (Bill Callahan, St Vincent) e composto dalla cantautrice e chitarrista di St. Louis per la prima volta in versione full-band, l'album nasce da una sessione piuttosto vivida e istintiva: dieci giorni di fuoco nella chiesa sconsacrata di Echo Mountain ad Asheville, in North Carolina, insieme al batterista Josh Jaeger e al bassista Stewart Bronaugh.
Due anni dopo è la volta di My Woman (2016), terzo album a nome Angel Olsen, che si muove verso uno stile decisamente più classico, in un delicato equilibrio con la proposta idiosincratica dell'americana. Ambizioso anche l'obiettivo delle liriche che, uscendo definitivamente dall'asfittica dimensione autobiografica degli esordi, si aprono a un vero e proprio "commentario" sull'essere donna oggi, con un taglio personale e anticonvenzionalmente femminista, nel quale convivono dolore e speranza, furore e lucidità.

Nel 2017 a un anno di distanza esce Phases che segna un momento di riflessione, di quiete e di intimismo dopo l'anno frenetico dell'uscita di My Woman, unanimemente considerato come una delle uscite migliori dell'anno. Contiene una selezione di b-side, demo e brani inediti, e include alcune canzoni provenienti dal lontano passato della cantautrice, inclusa l'inedita Special, registrata nel corso delle session per il precedente My Woman.
Nella raccolta sono presenti, inoltre, il brano Fly On Your Wall composto per la compilation anti-Trump Our First 100 Days, e alcune versioni alternative dei brani contenuti in Burn Your Fire For No Witness (2014). Angel Olsen, da molti definita come la Regina dell'indie folk americano, è diventata uno dei nomi di punta della scena indipendente USA, un'artista con uno stile influenzato tanto dal folk rock, quanto dall'indie e dall'alternative rock degli anni '90.

Pubblicato lo scorso 4 ottobre sull'etichetta Jagjaguwar, "All Mirrors" è il quarto album della songwriter americana che, dopo quasi dieci anni di brillante carriera, non ha di certo bisogno di essere "consacrata" come una delle artiste più importanti in circolazione.
Il suo ultimo album è stato semplicemente considerato all'unanimità da pubblico e critica come uno dei dischi più belli del 2019, ricevendo recensioni positive dalle più importanti testate musicali e piazzandosi in cima alle classifiche di genere e non.
È un lavoro immenso, complesso, orchestrale, che insieme alla parola "sontuoso" sembrerebbe essere quella più gettonata nelle recensioni per (provare a) tracciare delle linee, dei contorni, a questo lavoro la cui bellezza non è mai del tutto afferrabile.

Ultima revisione: 12-02-2020

Articoli e News

 

non sono presenti News per questo artista o gruppo

CD e ...

 

non sono presenti segnalazioni di CD per questo artista o gruppo

 

 

Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.



Commenti



Non sono presenti commenti in questo Music Center


 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 12/07/2020 :
787.454

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 05/07/2020 al 11/07/2020 :
5.418.402

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 12/07/2020 :
9.830.426

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 12/07/2020 :
158.491.209