The Music Center - Eddie Palmieri - Musica e Teatro by Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco




The Music Center
Eddie Palmieri






il Music Center di Eddie Palmieri è stato visualizzato 844 volte - visualizzazioni di oggi: 1

 

PROSSIMI CONCERTI

prossimamente non ci sono concerti programmati per questo artista o gruppo

LINK

Sito ufficiale: -
Facebook: -
Instagram: -
Twitter: -
You Tube: -
Fan Club: -
Casa discografica: -
Agenzia spettacoli: -
Ufficio stampa: -

 

 

 

Le fotografie e tutto il materiale pubblicato in questa pagina, se non prodotto da noi, ci è stato inviato o dall'autore o da uno degli uffici stampa con noi collegat, e viene riportato sempre con il nome dell'autore (se ci è stato segnalato), e viene inserito a solo scopo giornalistico-divulgativo.
La nostra redazione non si assume alcuna responsabilità su un eventuale uso improprio di quanto riportato in questa pagina.
Per ogni eventuale modifica da apportare ai contenuti presenti in questa pagina o qualsiasi tipo di contestazione, scrivete alla nostra redazione (le contestazioni non firmate non saranno prese in considerazione, si consiglia di inserire anche un recapito telefonico).

 

Fotografie in archivio

 

  • Concerti
  • Biografia
  • Articoli e News
  • CD e ...

Concerti

 

Tutti i concerti di Eddie Palmieri nel 2021

 

2020

2022

 

nel nostro archivio non sono presenti date di concerti nel 2021

Biografia

 

Eddie Palmieri nasce a New York il 15 dicembre 1936 da genitori portoricani. Con suo fratello maggiore Charlie ha scritto gran parte della storia della pianistica portoricana nella Salsa. Fin dalla tenera età viene iniziato al pianoforte da suo fratello e nonostante la sua grande passione siano le percussioni ed il suo idolo Tito Puente, Eddie all'età di 14 anni già organizza una sua orchestra. Nei 10 anni seguenti il suo pianoforte è presente nelle migliori formazioni dell'epoca a fianco di Tito Rodriguez, Vicentico Valdes, Johnny Seguì. Proprio quest'ultimo lo allontana dal suo gruppo la sera che durante un concerto Eddie rompe i tasti del pianoforte del locale in cui suonavano per l'irruenza percussionistica del suo pianismo. Da qui il suo soprannome di "rompeteclas" (rompitasti).

Nel 1961 forma il gruppo La Perfecta, una formazione che rivoluzionerà la musica latina introducendo nell'originale formato cubano della Charanga con strumenti a corda il suono rauco ed aggressivo dei tromboni. Le nuove sonorità ed una grande libertà creativa decretano il successo di Eddie Palmieri nella New York pre-salsa. Nel 1968 scioglie il suo gruppo e si dedica alle contaminazioni musicali più svariate spaziando dal boogaloo, al R&B, alla musica afro liturgica, non trascurando il suo amatissimo jazz in una ricerca sonora che accompagnerà tutta la sua carriera.

Nel 1974 esce The sun of latin music il disco che darà a Palmieri il suo primo premio Grammy.

A questo disco succederanno una serie di dischi importanti anche se non tutti premiati dal successo commerciale; segno inequivocabile di un arte in anticipo sui tempi. Negli anni 80 Eddie Palmieri colleziona altri Grammy con una produzione musicale all'avanguardia nella quale si ritrova il Son cubano, l'influenza del Jazz ed una certa asprezza nel suono che è il riflesso della durezza e della marginalità del Caribe urbano. Negli anni ‘90, con l'avvento della Salsa erotica, Palmieri cambia strada dedicandosi quasi a tempo pieno al Latin Jazz. Trova comunque il tempo e l'ispirazione per realizzare altre gemme salsere tra le quali l'album d' esordio della cantante La India. Agli inizi del 2000 produce con Tito Puente il disco Obra maestra che gli varrà il suo sesto Grammy.

Negli ultimi anni il “rumbero del piano" è tornato a ruggire con altre due splendide produzioni discografiche che lo hanno fatto scoprire o riscoprire come uno dei geni musicali della Salsa. Fu definito "il Miles Davis della Salsa” e come il leggendario jazzista lo si riconosce dopo poche note del suo inconfondibile montuno.

biografia aggiornata al luglio 2006

Articoli e News

 

immagine in primo piano

VERONA JAZZ 2011 dal 29 Giugno al 4 Luglio


News inserita da:

Associazione Spaghettitaliani in data: 23/04/2011 13.45

CD e ...

 

non sono presenti segnalazioni di CD per questo artista o gruppo

 

 

Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.



Commenti



Non sono presenti commenti in questo Music Center



Video




Non sono presenti Video in questo Music Center


 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business