The Music Center - Alarm - Musica e Teatro by Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco




The Music Center
Alarm






il Music Center di Alarm è stato visualizzato 907 volte - visualizzazioni di oggi: 1

 

PROSSIMI CONCERTI

prossimamente non ci sono concerti programmati per questo artista o gruppo

LINK

Sito ufficiale: http://www.thealarm.com/
Facebook: -
Instagram: -
Twitter: -
You Tube: -
Fan Club: -
Casa discografica: -
Agenzia spettacoli: CYC Promotions
Ufficio stampa: -

 

 

 

Le fotografie e tutto il materiale pubblicato in questa pagina, se non prodotto da noi, ci è stato inviato o dall'autore o da uno degli uffici stampa con noi collegat, e viene riportato sempre con il nome dell'autore (se ci è stato segnalato), e viene inserito a solo scopo giornalistico-divulgativo.
La nostra redazione non si assume alcuna responsabilità su un eventuale uso improprio di quanto riportato in questa pagina.
Per ogni eventuale modifica da apportare ai contenuti presenti in questa pagina o qualsiasi tipo di contestazione, scrivete alla nostra redazione (le contestazioni non firmate non saranno prese in considerazione, si consiglia di inserire anche un recapito telefonico).

 

Fotografie in archivio

 

  • Concerti
  • Biografia
  • Articoli e News
  • CD e ...

Concerti

 

Tutti i concerti di Alarm nel 2021

 

2020

2022

 

nel nostro archivio non sono presenti date di concerti nel 2021

Biografia

 

The Alarm, sono ancora il gruppo rock Gallese che ha riscosso più successo a livello internazionale, apprezzati in tutto il mondo durante i loro dieci di carriera 1981-1991 con 14 singoli nella top 50 UK, sette album di successo, arene sold-out da entrambi i lati dell'Atlantico e la cosa più importante: un seguito di fans leale come pochi...
In un periodo dominato da gruppi che basavano il loro suono su sintetizzatori, l'uso innovativo delle chitarre acustiche era stato accolto in maniera entusiastica dai media stranieri che misero la band in contatto diretto con personaggi come Bob Dylan, Neil Young e gli U2 che hanno tutti condiviso il palco e cantato con gli Alarm.
Nel Galles i Manic Street Preachers erano devoti fans nel periodo dei primi concerti a Cardiff. L'approccio bilingue dei Super Furry Animals è stato certamente ispirato dagli Alarm, il primo gruppo dal Galles a cantare sia in lingua gallese che inglese e anche perché gli Alarm avevano la tradizione di fare suonare soltanto le band di lingua gallese come supporter nei loro concerti in Galles; Y Cyrff (che si sono poi trasformati nei Catatonia), hanno aperto il tour degli Alarm del 1989. 10 anni più tardi gli Stereophonics hanno risposto alla chiamata del frontman degli Alarm, Mike Peters, di salvare la montagna di Snowdon attraverso un concerto benefico che ha messo a confronto due generazioni di Rock Gallese. Gli Alarm sono ancora I' unico gruppo di lingua gallese di cui si possa realmente parlare in termini globali o internazionali quando si viene a descrivere il loro successo musicale.
In effetti la band ha avuto il suo primo successo nelle chart USA con "The Stand"; è dovuta tornare dall'America per la prima apparizione a Top of The Pops con l'appassionante "68 Guns", entrata nella Top 20 nel mese di settembre del 1983. "Where were you hiding when the storm broke" è stato un altro successo nelle chart britanniche prima del loro LP di debutto "Declaration", che è andato direttamente nella Top 5 nella prima settimana di uscita.
Il secondo album degli Alarm, "Strength" (la title track è diventato il loro primo Top 40 negli Stati Uniti) contiene uno dei brani più famosi scritti da Mike Peters, l'autobiografica "Spirit of 76".
In quel periodo gli Alarm entrarono nella storia per aver suonato il primo concerto via satellite trasmesso globalmente, la loro ormai leggendaria esibizione "Spirit of '86" che si è tenuta davanti ad un pubblico di 26.000 fans nel campus della UCLA a Los Angeles e trasmessa in diretta in tutto il mondo da MTV.
Il terzo album "Eye of the Hurricane" conteneva l'hit internazionale "Rain in the summertime". Una serie di world tour (come quello di due mesi negli Stati Uniti con Bob Dylan, con grande successo di pubblico e critica, dove gli Alarm duellavano con Dylan negli encores), ha solidificato la reputazione degli Alarm come band che dà "tutto sul palco" ed è culminato nella loro prima collezione di registrazioni dal vivo: "The Electric Folklore Live".
"Change", il quarto album degli Alarm si è rivelato un successo da entrambi i lati dell'Atlantico, con "A New South Wales" che ha raggiungono la Top 40 britannica ed la bluesy "Sold Me Down The River" che tocca la posizione numero 1 della Rock Chart degli Stati Uniti. Le tournee continuano e ad un concerto sold-out a New York City, gli Alarm vengono raggiunti on-stage da Neil Young che duetta con loro in "Rocking in The Free World".
Dopo l'uscita dell'album "Raw" nel 1991, gli Alarm suonano l'ultima data del tour di promozione del disco alla Brixton Academy di Londra il 30 Giugno 1991. Lo show arriva ad una fine drammatica quando Mike Peters annuncia dal palco al resto della band e al pubblico, che il suo tempo negli Alarm è terminato.
Nel 1992 gli Alarm diventano una delle prime band ad avere un sito Internet dedicato.
www.thealarm.com attrae i fans da tutto il mondo e questa interazione viene racchiusa ogni anno nell'evento chiamato "Gathering" (giunto alla sua nona edizione), che si tiene nel Galles del nord ogni Gennaio.
Il rapporto speciale degli Alarm con i loro seguito di fans continua a prosperare attraverso un ufficio, l'MPO, con sede nel Galles del nord che anche adesso riceve centinaia di chiamate, e-mail e fax ogni settimana.
Nel 2001, per celebrare il ventesimo anniversario da quando il gruppo si è formato, a Rhyl, Galles del nord, I'intero catalogo degli album è stato rimasterizzato per la prima volta da Mike Peters utilizzando i nastri originali e ristampato dalla 21st Century Recording Company, su licenza della EMI. L' "Alarm 2000 Collection" conterrà delle extra tracks inedite e inoltre un nuovo packaging, le copertine originali, le fotografie di archivio e ricchissime sleevenotes con i contributi da tutti i membri originali degli Alarm.
La collection "Alarm 2000" esce anche come cofanetto: "The Alarm complete", nove CD racchiusi in un box set caratterizzato da un CD acustico dove Mike Peters registrerà e dedicherà personalmente la canzone degli Alarm da voi scelta - ogni cofanetto sarà quindi unico e verrà autografato da Mike Peters - un vero pezzo da collezione.
Per l'occasione Mike Peters ha progettato diversi concerti in tutto il mondo.
In Galles si è esibito con I'"Alarm 2000 Day", un concerto per il fan club. L'evento è durato 12 ore, con Mike Peters che ha suonato in veste acustica tutte le canzoni degli Alarm.
Nel Maggio del 2001 Mike Peters è arrivato in Italia per un breve tour acustico che ha compreso "l'Alarm Day" al Big Mama di Roma con 2 concerti consecutivi, e uno special guest d'eccezione: il rocker Ligabue, da sempre ammiratore degli Alarm, che ha duettato con Mike Peters.
Sempre nel 2001, gli Alarm con una formazione rinnovata (e la benedizione dei membri originali) sono partiti in un tour elettrico in tutto il mondo.
Nel 2002 il tour elettrico ha toccato con enorme successo anche l'Italia, dove gli Alarm hanno sempre contatto su una folta schiera di fedelissimi fans.
Nello stesso periodo Mike Peters ha eseguito a Verona, in anteprima mondiale, la performance solista dei migliori pezzi degli Alarm accompagnato dall'ottetto d'archi "Sipja": parte del concerto è stata trasmessa su Rai Radio 2 ed il successo è stato tale che a Settembre Mike Peters sarà nuovamente nel nostro paese per un tour acustico con questo particolare accompagnamento orchestrale.
Gli Alarm in versione elettrica sono stati chiamati in Italia a luglio 2002 come supporto a Ligabue nei concerti di Milano "Stadio San Siro" e Roma "Stadio Olimpico".
In quell'occasione hanno presentato in anteprima il nuovo singolo "Close" (21stC/Audioglobe), anticipazione di un album di materiale inedito di prossima uscita.

Ultima revisione: 01-01-2003

Articoli e News

 

non sono presenti News per questo artista o gruppo

CD e ...

 

non sono presenti segnalazioni di CD per questo artista o gruppo

 

 

Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.



Commenti



Non sono presenti commenti in questo Music Center



Video




Non sono presenti Video in questo Music Center


 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business