Articolo: Dieta Mediterranea: L'Italia presenta alla FAO il progetto "Mediterranean Diet's principles for Agenda 2030" - Made in Italy - Spaghettitaliani
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Gli Articoli inseriti da:
Made in Italy



Articolo inserito in archivio il giorno 18/09/2019 alle ore 11.45.33

Dieta Mediterranea: L'Italia presenta alla FAO il progetto "Mediterranean Diet's principles for Agenda 2030"

 

immagine in primo piano

Il regime alimentare mediterraneo patrimonio immateriale Unesco oggetto dei programmi di attività dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura. Nella sede della FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations) a Roma il convegno sul "Più di 2000 anni di dieta mediterranea: dagli antichi romani al riconoscimento UNESCO del 2010. La dimensione culturale del cibo", con gli interventi del Segretario Generale della Farnesina Elisabetta Belloni e il Direttore Generale della FAO Qu Dongyu. L'Italia presenta il progetto "Mediterranean Diet's principles for Agenda 2030", che si articolerà in una serie di giornate di studio, riflessione e approfondimento scientifico sulla dieta mediterranea.
L'iniziativa intende promuovere e diffondere la conoscenza dei princìpi della dieta mediterranea, mettendo in luce l'unicità storico-culturale di uno stile di alimentazione e di produzione agricola che ha attraversato i millenni fino a giungere ai nostri giorni. Da oltre 2000 anni, infatti, la dieta mediterranea costituisce un insieme unico di conoscenze, simboli, rituali e tradizioni, che vanno dall'agricoltura, alla pesca e all'allevamento, dalla conservazione del cibo alla preparazione dei piatti, fino a includere le pratiche di condivisione del cibo comuni a molti popoli del bacino del Mediterraneo. Per il suo valore culturale, la dieta mediterranea è stata riconosciuta dall'UNESCO nel 2010 come "patrimonio culturale immateriale" dell'umanità.
La serie di eventi organizzati dall'Italia intende valorizzare i benefici che la dieta mediterranea apporta alla salute e al benessere delle comunità, all'ambiente e alle risorse del pianeta. I principi su cui si fonda la Dieta Mediterranea hanno infatti caratteri di sviluppo sostenibile e abitudini e stili di vita sani, che possono essere promossi al di là dei confini del Mediterraneo in contesti locali e regionali differenti.
Le giornate successive - dedicate ai temi della salvaguardia della biodiversità, rispetto dell'ambiente, aspetti nutrizionali, minor spreco delle risorse alimentari, ruolo delle donne - contribuiranno a dimostrare la costante validità, su base scientifica, dei principi della dieta mediterranea, declinati secondo gli obiettivi dell'Agenda 2030 e del mandato FAO per garantire un modello di sviluppo agricolo e di nutrizione sostenibile.
N.R.

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questo Articolo


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

Galleria fotografica:

-Presentazione Progetto FAO Dieta Mediterranea

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 11/11/2019 :
718.552

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 03/11/2019 al 09/11/2019 :
5.619.083

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 11/11/2019 :
7.856.902

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 11/11/2019 :
165.439.816