Articolo: Prorogata fino al 25 ottobre la mostra Senso VIVIANI, segmento del progetto omaggio a Raffaele Viviani - La Tavola di Renato - Spaghettitaliani
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Gli Articoli inseriti da:
La Tavola di Renato



Articolo inserito in archivio il giorno 16/10/2020 alle ore 00.48.51

Prorogata fino al 25 ottobre la mostra Senso VIVIANI, segmento del progetto omaggio a Raffaele Viviani

 

immagine in primo piano

Prorogata fino al 25 ottobre "Senso VIVIANI", l'installazione fotografica di Luciano Ferrara che è parte del più ampio e omonimo progetto di poesia, fotografia, musica e gastronomia ideato e coordinato dal giornalista/scrittore Gianni Valentino e promosso dalla Scabec per celebrare la produzione artistica di Raffaele Viviani a 70 anni dalla sua scomparsa (1950).

Ancora visitabile dunque, nell'Ipogeo del Complesso Museale Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco (via Tribunali 39), la mostra curata da Ferrara insieme all'associazione Noos che mette in mostra decine di ritratti, primi piani, documenti scenici, avventure teatrali-cinematografiche-musicali del talento vesuviano. Una antologia di oltre 40 immagini che riassume i cosiddetti tipi, che il drammaturgo ha incarnato fisicamente in palcoscenico. In esposizione anche negativi preziosi che ora trovano luce nuova. Tutto il materiale fotografico è tratto dall'Archivio storico famiglia Viviani - Archivio fotografico Ferrara.

Fin dalla prima scintilla di questa idea - racconta l'ideatore Gianni Valentino - "Senso VIVIANI" ha avuto la sua natura in una dinamica underground. Underground perché siamo stati accolti - con smisurata gioia e complicità - nell'Ipogeo delle Anime Pezzentelle del Purgatorio ad Arco, e perché underground è tutt'ora (purtroppo) l'arte magica, la sapienza poetica, l'audacia letteraria e musicale del regista-attore-poeta-commediografo stabiese morto a Napoli nella primavera del 1950. I suoi occhi continuano a illuminare la strada di chi, come me, considera questa città e le sue paure e le sue secolari luci una terra immortale e pericolosa, vergine e maltrattata, intelligente e screanzata. Ecco perché "Senso VIVIANI" si è sviluppato nei segmenti multipli della poesia, della fotografia, dei concerti e della gastronomia.

Gli eventi che erano in programma il 9 ottobre (concerto di Peppe Lanzetta e Giglio) e per il finissage di domenica 11 ottobre (melologo con Gianni Valentino e Alfredo Cesarano, abbinato a un esperimento di Mario Avallone) saranno recuperati nel mese di dicembre.
La mostra è visitabile dal lunedì al venerdì, e la domenica, dalle 10 alle 14), invece il sabato dalle 10 alle 17. Il biglietto d'ingresso è di 6 euro e permette di accedere al Complesso museale (chiesa + Ipogeo) e visitare la mostra dedicata a Viviani.

Info su www.scabec.it/sensoviviani/




Ufficio Stampa Scabec

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questo Articolo


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

Galleria fotografica:

Prorogata fino al 25 ottobre la mostra Senso VIVIANI segmento del progetto omaggio a Raffaele Viviani