Pizza fritta aperta - Pasquale Franzese - Spaghetti Italiani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Pasquale Franzese



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 12/02/2017 alle ore 17.57.21

Pizza fritta aperta

Pizze, focacce, calzoni

Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

 

 

pizza fritta aperta

Dosi per: 10

Impasto pasta pizza:
300 gr farina 00
200 gr farina 0
200 gr pasta madre o 100 gr licoli
50 gr strutto o olio evo
12 gr sale
350 gr acqua

Per il condimento:
1 kg salsa di pomodoro
500 gr fior di latte bufala "per gli intolleranti bufala senza lattosio" tagliata a pezzettoni
150 gr formaggio grana a scaglie "facoltativo"
10 n° foglie di basilico

Per friggere:
500 ml olio di girasole

 

Esecuzione:

Formare un impasto consistente ed elastico.
Lasciare spuntare l'impasto.
Foggiare l'impasto a pezzi da 150 gr.
Lasciare riposare la pasta per 3 ore.
Riscaldare l'olio, stendere la pasta e soffriggere il disco nell'olio.
Quando il disco è cotto versare la salsa di pomodoro sul disco, fior di latte e formaggio.
Infornare la pizza per qualche minuto in forno solo per far sciogliere il fior di latte.
Servire calda.

Regione: Campania

Vino:

Cantina Meloni: le Sabbie è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata, Vermentino di Sardegna ottenuto da uve Vermentino.

Note:

La pizza fritta a Napoli nasce dopo il dopoguerra, perchè la classica pizza margherita era un lusso mangiarla. L'originale pizza fritta era chiusa con due dischi di pasta "farciti con pomodoro, mozzarella e foglia di basilico", tipo calzone o panzarotto e venduta dalle donne di quell'epoca fuori casa con banchetti e tegami per friggere la pasta. Poi diventa famosa quando Sophia Loren nel film L’oro di Napoli, diretto da Vittorio De Sica nel 1954, grida “Mangi oggi e paghi fra otto giorni”. Oggi la pizza fritta viene farcita con salumi, polpette, provola o friarielli, ciccioli e ricotta. In questa ricetta è rappresentata la versione rivisitata.

il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

 

 

Galleria fotografica:

pizza fritta aperta
pizza fritta aperta
pizza fritta aperta

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 19/09/2019 :
1.028.368

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 08/09/2019 al 14/09/2019 :
4.480.969

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 19/09/2019 :
12.498.745

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 19/09/2019 :
130.594.574