Canestrieddi - Francesca Gerbasio - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Canestrieddi

Biscotti, dolci fritti

 

Canestrieddi

Ricetta inserita in archivio da Francesca Gerbasio il 17/06/2019 alle ore 18.57.02



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Francesca Gerbasio

Pizzaiolo

 

 

Ingredienti:

Mezzo chilo di farina 00 (molto debole per biscotti)
100 grammi di zucchero semolato
100 grammi di sugna (in alternativa burro)
2 uova
40 grammi di latte
Succo di mezzo limone
Un pizzico di sale

 

Esecuzione:

Setacciare la farina, aggiungere il sale, la sugna sciolta e lo zucchero. Impastare, aggiungere le uova e il succo di limone e continuare a lavorare.
Aggiungere il latte fino a quando l'impasto non risulterà liscio e compatto, appena morbido.
Far riposare l'impasto una decina di minuti. (Eventualmente può essere conservato in frigo un paio di giorni, al fine di realizzare dei canestrieddi sempre sul momento)
Stendere col mattarello un pezzetto dell'impasto e tagliare con la rotella dentellata delle strisce di circa due centimetri, lunga a piacimento (dipende dalla grandezza che intendiamo dare).
Arricciarle in alcuni punti, rigirandoli su se stessi, fino a d ottenere un vero e proprio canestrello!
Friggere in abbondante olio di girasole e servire ancora tiepide con una spolverata di zucchero a velo o in alternativa con del miele.

Regione: Campania

Note:

Gli ingredienti sono per circa 50 canestrelli

Questi dolci semplici della tradizione si ritrovano sotto più nomi e con più varianti in tutto il meridione d'Italia. Nel Vallo di Diano si chiamano "canestrieddi" e rappresentano il legame che si rinnova con momenti importanti della vita rurale.
Questi dolcetti che, in particolare, fanno capolino in vista delle feste natalizie, rappresentano anche il dolce che i pastori portavano con sé quando era tempo di tosare le pecore (prima dell'estate e a settembre).
Un impasto semplice e versatile che si presta anche ad altre preparazioni, come i panzerottini dolci ripieni.

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Canestrieddi
Canestrieddi
Canestrieddi
Canestrieddi

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business