Risotto kaprese - Lorenzo Giglioli - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Lorenzo Giglioli



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 21/08/2016 alle ore 09.11.47

Risotto kaprese

Riso

 

 

Risotto kaprese

Dosi per: 4

riso carnaroli 280 gr
provola affumicata 200 gr
pomodori datterini 400 gr
un mazzo di basilico fresco
origano di Pantelleria essiccato
olio extravergine di oliva
timo fresco
1 arancia non trattata
1 limone non trattato
zucchero di canna grezzo
sale di Trapani

 

Esecuzione:

Tagliare i datterini a metà e disporli con la pelle rivolta verso il basso su carta forno in una teglia, spolverare con zucchero, sale scorza grattugiata di limone e arancia, foglioline di timo. Irrorare con un filo di olio extravergine di oliva, infornare a 80° C per minimo tre ore (dipende dalla dimensione dei pomodorini). Si dovranno ottenere dei datterini morbidi, rossi brillanti e privi di acqua. Si possono conservare sotto olio.
Friggere le foglie più grandi e belle di basilico per pochi istanti in Olio Extravergine di Oliva a 170° C, resterà verde brillante vitreo. Frullare le restanti foglie di basilico insieme a un pizzico di origano con olio extravergine a filo, ottenendo una salsa fine e densa. Scaldare il riso a secco in una casseruola dai bordi alti, appena risulta caldo al tatto aggiungere un pizzico di sale, mescolare delicatamente e bagnare con acqua bollente fino a coprirlo, il riso deve cuocere sempre sotto il livello del liquido in costante omogenea delicata ebollizione; è importante non stressarlo in queste fasi. Portare a cottura al dente, aggiustando di sale quindi far riposare permettendo alla temperatura di scendere, sarà questo passaggio fondamentale per la mantecatura finale. È importante che il liquido sia quasi totalmente evaporato. Aggiungere quindi la provola tagliata in piccoli cubetti insieme a un mestolo d'acqua calda, mantecare energicamente creando la giusta emulsione ottenendo la cremositá per un risotto all'onda, che quindi sarà caldo ma non bollente, in modo che la mozzarella non fili. Impiattare facendo distribuire il risotto su tutta la superficie del piatto, distribuire la salsa sul risotto e posizionare omogeneamente qualche datterino candito. Decorare con le foglie di basilico fritte.

Note:

La ricetta si trova anche nel Libro "Una Ricetta al Giorno... ...leva il medico di torno" prodotto dall'Associazione Spaghettitaliani nel giorno 21/08.
Per acquistare il libro:
http://www.spaghettitaliani.com/Ricette2013/PrenotaLibro.php


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 17/11/2019 :
887.338

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 10/11/2019 al 16/11/2019 :
5.381.935

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 17/11/2019 :
12.831.041

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 17/11/2019 :
170.413.955