Torcolo di San Costanzo - Cantina Donini - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Torcolo di San Costanzo

Torte, crostate

 

Torcolo di San Costanzo

Ricetta inserita in archivio da Cantina Donini il 22/01/2006 alle ore 18.58.47



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Cantina Donini

 

 

Dosi per: 6

farina g 600
zucchero g 180
cedro candito a pezzetti g 150
uvetta sultanina g 180
pinoli g 180
1 uovo
semi di anice g 90
acqua 1 bicchiere
burro g 80
lievito di birra g 25

 

Esecuzione:

impastare la farina con l'acqua tiepida nella quale è stato sciolto il lievito, unire quindi lo zucchero, l'uvetta, i pinoli, il cedro, i semi di anice, l'olio ed il burro lavorando quindi per qualche minuto. Sistemare il tutto in uno stampo da ciambelle (con il foro centrale) ben imburrato e lasciare lievitare; infine pennellare la superficie con il rosso d'uovo e incidere con una lama la superficie. Cuocere in forno caldo per circa 45 minuti.

Regione: Umbria

Vino:

Vinsanto

Note:

Caratteristico dolce perugino che viene gustato tradizionalmente in tutte le case il 29 gennaio, festa del patrono San Costanzo. C'era, anticamente, una usanza gentile: le ragazze si recavano alla chiesa dedicata al santo per vedere se Egli facesse loro lo "occhietto": il che significava che avrebbero trovato presto un fidanzato e recitavano quindi : "San Costanzo dall'occhio rotondo famme l'occhietto sinnò n'ciartorno".

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business