Polenta sulla spianatoria - Cantina Donini - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Polenta sulla spianatoria

Polenta

 

Polenta sulla spianatoria

Ricetta inserita in archivio da Cantina Donini il 22/01/2006 alle ore 20.24.54



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Cantina Donini

 

 

Dosi per: 4

500 g di farina di granoturco
acqua q.b. (circa 1 litro e mezzo)
salsiccia 600 g
mezzo bicchiere di olio di oliva
500 g di pomodori pelati
pecorino grattugiato a volontà
sale
pepe

 

Esecuzione:

Preparare un sugo sbriciolando o facendo a pezzetti le salsicce rosolandole poi in una pentola con l'olio, aggiungere quindi i pomodori passati, sale, pepe e far bollire coperto per circa 40 minuti. Far bollire un litro e mezzo di acqua in una grande pentola salare e versare la farina di granturco a manciate ed a pioggia, molto lentamente, mescolare con un lungo mestolo di legno in continuazione e per tutta la durata di cottura. Dopo circa 40 minuti rovesciare la polenta sulla spianatoria, stenderla bene con il mestolo e con una coltella e condirla con il sugo e con abbondante pecorino.

Regione: Umbria

Vino:

Rosato

Note:

Anticamente, specialmente in campagna, la polenta veniva mangiata direttamente sulla "spianatoria" (di solito molto grande e logora dal continuo consumo) che veniva posta in mezzo alla tavola; i commensali si disponevano intorno e con la forchetta mangiavano mantenendo la propria posizione ed invadendo, per gioco, le zone altrui. Oggi generalmente la polenta viene prelevata dalla spianatura e disposta nei piatti.

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business