Totò e la cucina (dai film di Totò) - Gastronomia in pillole a cura di Luigi Farina articolo inserito su spaghettitaliani da Luigi Farina
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Articolo inserito da Luigi Farina il giorno 01/07/2015 alle ore 11.20.38

Totò e la cucina (dai film di Totò) - Gastronomia in pillole a cura di Luigi Farina

 

 

immagine in primo piano

Io la cena fredda la lascio riscaldare: a me la cena fredda piace calda. (Totò, Peppino e i fuorilegge)

Voi non ci crederete, ma c'è chi si avelena con i barbabietoli. (L'uomo, la bestai e la virtu')

Fegato qua, fegato là, fegato fritto e baccalà. (Totò contro Maciste)

Mi piace un soprabito inventato dagli americani il cocomero, quello che si allaccia coi calamari. (La banda degli onesti)

L'uovo alla cocca no! La cucina francese non mi sconfinfera. (La legge è legge)

Voglio una frittata con tante, tante uova. Possibilmente di struzzo (Due cuori tra le belve)

Il whisky lo bevo corretto con una spruzzatina di Frascati. (Il coraggio)

A mattina mi colaziono un minestrone. (Il coraggio)

Vorrei un caffè corretto con un po' di cognac, più cognac che caffè... anzi, giacchè si trova, mi porti solo

una tazza di cognac e non se parla più. (Totò terzo uomo)

Io il caffè lo metto nel mezzo litro: mi piace il caffè corretto. (Il medico dei pazzi)

Mi piacciono i romanzi d'appendicite. (Siamo uomini o caporali)

Il vino bianco va servito assiderato. (Siamo uomini o caporali)

I numeri di telefono e gli indirizzi li annoto sul tacchino. Le spie, a volte, per non fare scoprire i loro segreti mangiano le carte: sono cartivore. (Totò a colori)

No, col paracadute non mi butto: le patate crude non mi sono mai piaciute. (Totòtarzan)

Queste ostriche puzzano. Dite che sono venute da Taranto? Allora sono venute a piedi, facendo una puntatina a Gorgonzola. Comunque, che puzzino o no, per me fa lo stesso. (Totò cerca moglie)

Le salsicce viennesi, sì, mi piacciono. Si deglutiscono con maggiore facilità di quelle di Norcia, a patto che non siano sigari toscani. (Totò cerca moglie)

Sempre carne, sempre carne... ma non ti vergogni? Carnivoro! (Che fine ha fatto Totò baby)

Mi eccita la seta, ho sete di seta. La calza è bella (Che fine ha fatto Totò Baby)

Mi devo fare una pappata d'insalata che la vitamina C mi deve uscire dalle orecchie. (Che fine ha fatto Totò baby)

Sono ghiotto di ossobuchi, ma mangio solo il buco perché l'osso non lo digerisco (Fifa e arena)

Ti offro una bella pizza: i soldi li hai? (Risate di gioia)

Lei vuole sposare mia figlia? No, non se ne fa niente: a me i generi non interessano, a meno che non siano alimentari. (Totò cerca casa)

Si dice che l'appetito vien mangiando, ma in realtà viene a star digiuni. (Totò al Giro d'Italia)

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questo Articolo


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

Galleria fotografica:

Tot
Gastronomia in pillole a cura di Luigi Farina

 

 

 

Spaghettitaliani si occupa anche di Marketing e Digital Marketing per la Ristorazione

per info contattaci con WhatsApp al numero 393 874 4749