Sfincione palermitano rivisitato in memoria del compianto Giuseppe Ganci - Luigi Farina alias Il Cuochino - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Luigi Farina alias Il Cuochino



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 05/12/2016 alle ore 12.43.03

Sfincione palermitano rivisitato in memoria del compianto Giuseppe Ganci

Pizze, focacce, calzoni

 

 

Sfincione

Ingredienti:

Per l'impasto:
gr 750 farina di grano duro
gr 250 grano tenero 00
gr 20 sale
gr 20 zucchero
gr 30 olio extra vergine
gr 20/30 di lievito di birra o gr 250 lievito madre

Per il sugo:
kg 1 cipolla
gr 200 doppio concentrato
zucchero q.b.
sale q.b.
pepe nero
olio

Per la farcia:
acciughe
pecorino
mollica di pane (pangrattato)
origano
olio extravergine

 

Esecuzione:

Per l'impasto:
Impastare tutti gli ingredienti, senza il lievito, dopo aver raggiunto la massa, aggiungere il lievito, acqua in circa dl 6,00 a poco a poco, sino ad ottenere un impasto soffice e liscio.

Per il sugo:
Tagliare la cipolla, a fette (fine o dadini) mettere in pentola, aggiungere olio, quando comincia la ebollizione aggiungere la polpa di pomodoro, o doppio concentrato, quindi salare a gusto, aggiungere zucchero e pepe nero, quindi cuocere per circa 1 ora.

Preparazione finale:
Si pone la pasta in una teglia ungendola di olio (non troppo), si fà riposare per 20 minuti, e si farà la stesura. A stesura ultimata si mettono sopra delle acciughe a pezzettini, del pecorino, si aggiunge la salsa della cipolla precedentemente raffreddata (in abbondanza), e si spolvera con un strato di mollica di pane (pangrattato) ed origano, infine olio extravergine.
Si mette a lievitare 30 minuti, poi si inforna con una cottura a forno che varia da 220°/230°C.

Regione: Sicilia

Note:

in memoria del compianto Giuseppe Ganci, prematuramente scomparso per un incidente, che ha inserito questa ricetta nel Libro "Una Ricetta al Giorno... ...leva il medico di torno" nel giorno 31/12.

Così ci ha scritto Giuseppe Ganci partecipando alla nostra iniziativa:
Questa iniziativa è fantastica, visto che date l'opportunità agli Chef di farsi conoscere per la loro professionalità e passione.
Ho accettato perchè della Sicilia, per certi versi, non sì conoscono bene le tradizioni culinarie, e gli antichi sapori, che sono di eccellenza.


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Sfincione
Sfincione
Giuseppe Ganci

 

 

 

Spaghettitaliani si occupa anche di Marketing e Digital Marketing per la Ristorazione

per info contattaci con WhatsApp al numero 393 874 4749