Primavera da mordere di Michele Croccia - Luigi Farina alias Il Cuochino - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Luigi Farina alias Il Cuochino



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 08/04/2019 alle ore 11.55.29

Primavera da mordere di Michele Croccia

Pizze, focacce, calzoni

Autore della Ricetta:

Michele Croccia

Pizzaiolo "contadino" cilentano

Ricette Originale

 

 

Primavera da mordere di Michele Croccia

Dosi per: 9

Per l'impasto:
500 grammi di farina integrale di Caselle in Pittari
280 grammi di acqua
12 grammi di latte in polvere
40 grammi di strutto
25 grammi di lievito di birra fresco
8 grammi di malto
20 grammi di zucchero
8 grammi di sale

Per la finitura:
semi misti q.b.

Per guarnire:
un chilo di fave fresche sbucciate
18 fette di guanciale
9 fette caciobrigante del Monte Cervati
Olio evo q.b.

 

Esecuzione:

Mescolare la farina con tutti gli altri ingredienti asciutti compreso il lievito sbriciolato, man mano aggiungere l'acqua. Quando sarà assorbita del tutto, aggiungere il sale e lo strutto.
Una volta pronto l'impasto lasciarlo lievitare in massa per circa un quarto d'ora. Realizzare le preforme di circa 100 grammi, lasciarle riposare per altri 15 minuti. A questo punto realizzare le forme finite, aggiungervi in cima i semi desiderati e far lievitare ancora per un'oretta.
Infornare per 20/25 minuti a 180/220 gradi.

Crema di fave:
Sbollentare le fave e sbucciarle. Spadellarne metà con cipolla bianca ed olio evo in una padella antiaderente. Frullare l'altra metà con l'eventuale aggiunta di acqua di cottura.
Passare in padella antiaderente il guanciale, senza l'aggiunta di olio evo, fino a quando non diventa croccante.
Passare in padella anche le fette di caciobrigante, in modo che si ammorbidiscano. Grigliare la parte interna del panino.

Farcitura del panino:
Adagiare sul fondo la crema di fave, continuare con qualche fava intera. Aggiungervi il caciobrigante, le fette di guanciale e finire con altre fave.
Chiudere il panino e servite subito.

Regione: Campania

Note:

Michele Croccia: pizzaiolo "contadino" cilentano, docente per la Scuola Italiana Pizzaioli e la Gambero Rosso Academy, ha la passione per la cucina tradizionale e per il chilometro buono, meglio se del suo orto. Dai suoi punti fermi che sono "La Pietra Azzurra" di Caselle in Pittari e "Pizz e Maccarun"di Sala Consilina, Michele parte spesso per avventure italiane o d'oltreoceano alla volta di manifestazioni di settore o corsi formativi.

Pizzeria e Trattoria LA PIETRA AZZURRA
Via Caporra, 64 - Caselle in Pittari (Salerno)
Parco Nazionale del Cilento
www.michelecroccia.it

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento

Lucrezia Dolce - 17/09/2019 10.14

Molto interessante.
Deve essere buonissimo.
Complimenti!


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Primavera da mordere di Michele Croccia
Primavera da mordere di Michele Croccia
Primavera da mordere di Michele Croccia
Primavera da mordere di Michele Croccia

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 13/11/2019 :
633.607

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 03/11/2019 al 09/11/2019 :
5.619.083

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 13/11/2019 :
9.228.265

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 13/11/2019 :
166.811.179