Polipetto affogato con scarola e pane croccante - Michele Grande - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Michele Grande



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 04/10/2016 alle ore 06.28.58

Polipetto affogato con scarola e pane croccante

Crostacei, molluschi

 

 

Polipetto affogato con scarola e pane croccante

Dosi per: 4

4 Polipetti piccoli
1 scarola
olio extravergine di oliva
½ bicchiere di Falanghina dei Campi Flegrei
peperoncino fresco
aglio
prezzemolo
pepe bianco

 

Esecuzione:

Portare ad ebollizione l'acqua in una pentola alta, salare ed aggiungere le scarole precedentemente pulite e lavate.
Attendere il punto di ebollizione, scolare le scarole e metterle a raffreddare in acqua ghiacciata.
Cospargere il fondo di un tegame medio con olio extravergine. A olio caldo aggiungere aglio e peperoncino. Appena l'aglio si è imbiondito aggiungere i polipetti, il pepe bianco ed il prezzemolo.
Non salare i polipetti.
Far rosolare il tutto e aggiungere ½ bicchiere di Falanghina dei Campi Flegrei.
Lasciar cuocere i polipetti senza aggiungere acqua (cuoceranno nel brodo sprigionato dalla loro cottura).
In una padella saltare le scarole in olio extravergine, aglio e peperoncino, giusto il tempo che si riscaldino, aggiungendo sale ed evitando che scuriscano.
In un piatto disporre la scarola a cerchio avendo cura di lasciare al centro uno spazio dove adagiare il polipetto.
Completare il piatto con fettine di pane sottilissime passate al forno con olio extravergine.

Regione: Campania

Note:

Stagionalità del piatto:
Le scarole, della varietà con foglie larghe, con costola centrale molto espansa, carnosa al centro e con foglie frastagliate, sono seminate tra luglio e agosto e raccolte a partire da settembre. In area Flegrea, ma in genere campana, vengono consumate prevalentemente cotte, soprattutto nel periodo natalizio. Il polipo nel Mediterraneo viene pescato principalmente in due diversi periodi dell'anno: da settembre a  dicembre- in buone quantità, seppur ancora di piccola taglia - e da maggio a luglio - periodo nel quale è di taglia più grossa.

La ricetta si trova anche nel Libro "Una Ricetta al Giorno... ...leva il medico di torno" prodotto dall'Associazione Spaghettitaliani nel giorno 04/10.
Per acquistare il libro:
http://www.spaghettitaliani.com/Ricette2013/PrenotaLibro.php


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 18/10/2019 :
432.993

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 06/10/2019 al 12/10/2019 :
4.169.749

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 18/10/2019 :
10.726.222

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 18/10/2019 :
149.601.435