Parmarieddi - Prodotti Italiani - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Parmarieddi

Pastasciutte

 

Parmarieddi

Ricetta inserita in archivio da Prodotti Italiani il 05/04/2020 alle ore 18.41.52



Ricette d'Autore

Ricetta tipica per: Domenica delle Palme (0 )
Zona: Teggiano (SA)


Autore della Ricetta:

Luciano Petrizzo

Chef

 

 

Dosi per: 5

Per la pasta:
Farina di grano duro 1 kg
Un pizzico di sale
Acqua

Per il condimento:
2 l di passata di pomodoro
1 cipolla di San Pietro al Tanagro
500 g di carne macinata
½ bicchiere di vino rosso
Ricotta salata
Sale q.b.
Olio EVO

 

Esecuzione:

Per la pasta:
Disporre sulla spianatoia a fontana la farina con un pizzico di sale, versarvi al centro pian piano l'acqua e cominciare ad impastare, fino ad ottenere un impasto abbastanza morbido ed elastico. Avvolgere in un canovaccio e farlo riposare per mezz'ora circa. Passato questo tempo stenderlo e ricavare dei cilindri dello spessore di un dito e tagliarli formando dei bastoncini di circa 7/8 centimetri, quindi ponendoli nel palmo della mano, con le quattro dita cavarli e formare la caratteristica forma dei parmarieddi (vedi foto). Alla fine porli ad asciugare.

Per il condimento:
Porre in un tegame abbondante olio e la cipolla tagliata sottile e farla appassire. Aggiungere la carna macinata e farla rosolare per bene, quindi aggiungere il vino e farlo evaporare.
Versare la passata di pomodoro, aggiustare di sale a gusto, quindi fare cuocere a fuoco moderato per almeno 3 ore, mescolando di tanto in tanto.

Lessare i parmarieddi in abbondante acqua salata, scolarla al dente e versarla in una zuppiera. Aggiungere il sugo, mescolare, disporre nei piatti e grattarvi sopra la ricotta salata.
Servire caldissima.

Regione: Campania

Note:

Pasta tipica teggianese che che non può mancare nel giorno della Domenica delle Palme. Il nome richiama sia la preparazione tipica che il giorno in cui si consuma.

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Parmarieddi
Parmarieddi
Parmarieddi

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business