Pizza fritta napoletana semplice - Pasquale Franzese - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Pizza fritta napoletana semplice

Pizze, focacce, calzoni

 

Pizza fritta napoletana semplice

Ricetta inserita in archivio da Pasquale Franzese il 17/09/2018 alle ore 18.38.40



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

 

 

Dosi per: 10

Impasto pasta pizza:
1200 gr farina 00
800 gr farina 0
500 gr pasta madre o 100 gr licoli
150 gr strutto o olio evo
50 gr sale
1200 gr acqua

Per il condimento:
1 kg salsa di pomodoro
500 gr fior di latte bufala (tagliata a pezzettoni)
150 gr formaggio grana a scaglie "facoltativo"
10 n° foglie di basilico

Per friggere:
1l olio di girasole

 

Esecuzione:

Formare un impasto consistente ed elastico.
Lasciare spuntare l'impasto.
Foggiare l'impasto a pezzi da 110 gr.
Lasciare riposare la pasta per 3 ore.
Formare due dischi.
Al centro di uno dei due dischi mettere pomodoro, mozzarella e basilico.
Sovrapporre i dischi ed incollare tra di loro l'estremità.
Friggere in olio bollente.
Servire calda.

Regione: Campania

Vino:

Cantina Meloni: le Sabbie è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata, Vermentino di Sardegna ottenuto da uve Vermentino.

Note:

La pizza fritta a Napoli nasce dopo il dopoguerra, perchè la classica pizza margherita era un lusso mangiarla. L'originale pizza fritta era chiusa con due dischi di pasta "farciti con pomodoro, mozzarella e foglia di basilico", tipo calzone o panzarotto e venduta dalle donne di quell'epoca fuori casa con banchetti e tegami per friggere la pasta. Poi diventa famosa quando Sophia Loren nel film L'oro di Napoli, diretto da Vittorio De Sica nel 1954, grida "Mangi oggi e paghi fra otto giorni". Oggi la pizza fritta viene farcita con salumi, polpette, provola o friarielli, ciccioli e ricotta.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

-Pizza fritta

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business