Spaghetti al nero di seppia alle vongole con crema di asparago selvatico sardo - Pasquale Franzese - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Pasquale Franzese



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 06/04/2019 alle ore 16.39.22

Spaghetti al nero di seppia alle vongole con crema di asparago selvatico sardo

Pastasciutte

Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

 

 

-Spaghetti al nero di seppia con crema di asparago selvatico sardo

Dosi per: 10

1,5 kg vongole
800 gr spaghetti al nero di seppia
80 ml vino bianco
100 ml olio evo
500 gr crema di asparagi selvatici della Sardegna
10 gr aglio
10 n° asparagi interi da decorazione

 

Esecuzione:

Spurgare bene le vongole.
Nella padella soffriggere l'aglio, quando imbiondisce versare le vongole.
A fiamma vivace evaporare con vino bianco e lasciare cuocere il tutto per 5 min.
Separare il frutto delle vongole dai gusci e lasciare in ammollo nel loro brodo.
Spadellare gli spaghetti con le vongole e sugo.
Riscaldare la crema di asparagi e disporre al centro del piatto.
Quando gli spaghetti sono ben mantecati predisporre sulla crema.
Aggiungere le vongole e l'asparago intero.
Servire a tavola con un buon vino sardo.

Regione: Sardegna

Vino:

Cantina Meloni: Nuragus di Cagliari (Sardegna Antica) è un vino bianco a Denominazione di Origine Controllata Nuragus di Cagliari.

Note:

Una pianta primaverile quindi, nel sud dell'isola sarda, a seconda delle condizioni meteo, si possono raccogliere da settembre a maggio. Esistono qualcosa come 200 varietà di asparago che si distinguono per colore, aspetto e gusto. Sono ben conosciute sin dall'antichità, gli Egizi li coltivavano, mentre anche i Romani ne andavano ghiotti e li usavano anche come pianta officinale. Non per nulla già nel secondo secolo Galeno li descriveva come alimenti dalle proprietà depurative e curative. Tradizionalmente viene utilizzato come drenante (renale, epatico e bronchiale) o antinfiammatorio (in particolare della milza). Insomma si tratta di veri e propri integratori naturali.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon giorno anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

-Spaghetti al nero di seppia alle vongole con crema di asparagi
-Spaghetti al nero di seppia alle vongole con crema di asparagi
-Spaghetti al nero di seppia alle vongole con crema di asparagi
-Spaghetti al nero di seppia con crema di asparago selvatico sardo

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 19/09/2020 :
925.624

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 13/09/2020 al 19/09/2020 :
5.196.094

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 19/09/2020 :
15.001.677

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 19/09/2020 :
208.728.917