Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo D.O.P - Pasquale Franzese - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco

Le Ricette d'Autore su Telegram
visualizza statistiche

 

Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo D.O.P

Crèpes, crespelle

 

Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo D.O.P

Ricetta inserita in archivio da Pasquale Franzese il 02/03/2020 alle ore 20.54.04



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

 

 

Dosi per: 10

10 n° crespelle
500 gr carciofo spinoso sardo
400 gr besciamella (di media consistenza)
10 gr aglio
100 gr pancetta (tostata e cutterizzata)
100 ml olio evo
200 gr burro
100 gr salsa di broccoli
200 gr salsa al pecorino sardo
30 ml vermentino
5 gr pepe

 

Esecuzione:

pulire e sfogliare i carciofi fino alle foglie morbide.
Tagliare i carciofi a fettine sottili e spadellare con olio e aglio.
Bagnare con vino bianco e lasciare evaporare il tutto, cuocere per 5min. con un pò di acqua.
Frullare una parte dei carciofi con la besciamella e creare una crema ai carciofi.
Aromatizzare la crema ai carciofi con i restanti carciofi interi, con solo 100 ml di salsa al pecorino, pepe e pancetta.
Farcire le crespelle con la crema.
Chiudere le crespelle a fagotto.
Imburrare una pirofila ed adagiare i fagotti.
Mettere su ogni fagotto un riccio di burro e d infornare a 180°C per 10min.
Disporre i fagotti nei piatti, servire con virgole di salsa al pecorino e broccolo.

Regione: Sardegna

Vino:

Cantina Aru: vino rosè Pan di Zucchero

Note:

Il carciofo spinoso di Sardegna è una specie botanica tipica di questa meravigliosa regione, le cui notizie risalgono ai primi del Novecento. Le sue peculiarità fisiche, chimiche e organolettiche hanno portato al riconoscimento del marchio DOP avvenuto nel 2011 ed alla successiva nascita di un Consorzio ad esso dedicato l'anno seguente. In particolare, la zona di coltivazione e preparazione al commercio deve limitarsi alle province dell'Ogliastra, di Cagliari, Carbonia-Iglesias, Medio Campidano, Oristano, Nuoro, Sassari e Olbia - Tempio; sul sito del consorzio e nel disciplinare legato al marchio sono inoltre precisati i comuni di queste aree in cui può avvenire il ciclo di produzione.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

-Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo
-Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo
-Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo
-Fagotto di crespella con carciofo spinoso sardo

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business