Patè d'anatra e uvetta in terrina, petto d'oca cotto a bassa temperatura - Leonardo Buoso - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Patè d'anatra e uvetta in terrina, petto d'oca cotto a bassa temperatura

Pollame

 

-variazione di oca e anatra

Ricetta inserita in archivio da Leonardo Buoso il 10/02/2014 alle ore 16.09.34



Ricette d'Autore


Autore della Ricetta:

Leonardo Buoso

chef ristorante La Corte

 

 

Dosi per: 8

150 g mirepoix di sedano, carote e cipolle
250 g di burro
3 cosce d'anatra
100 ml di Marsala
2 foglie d'alloro
Cannella q.b.
150 g uvetta sultanina
2 petti d'oca
Sale e pepe q.b.
Anice stellato q.b.



 

Esecuzione:

Per il patè:
Rosolare in 100 g di burro la mirepoix di verdure, aggiungere le cosce d'anatra, una foglia d'alloro e poca cannella, far rosolare il tutto molto lentamente, sfumare con il Marsala, far evaporare e cuocere per almeno un'ora e mezzo aggiungendo di volta in volta un po' di brodo vegetale.
A cottura ultimata disossare l'anatra mantenendo separata la carne con il fondo di cottura. Frullare la carne al mixer, poi al setaccio, e montare con la planetaria, aggiungendo il fondo di cottura e il restante burro.
Aggiustare di sale e pepe, unire l'uvetta sultanina e amalgamare bene.
Mettere il patè in una terrina e far raffreddare in frigorifero per almeno 3/4 ore.

Per il petto d'oca:
Prendere i petti d'oca, condirli con sale, pepe, poca cannella e l'anice stellato.
Metterli sottovuoto e cuocerli a bassa temperatura (57°) per 13 ore.
Passato questo tempo raffreddare in frigorifero per una giornata.

Regione: Lombardia

Vino:

Lugana di Sirmione

Note:

Servire il patè e il petto a temperatura ambiente (20°) accompagnandoli con una composta di mele o una mostarda di zucca in modo da creare un giusto equilibrio tra il grasso della terrina e il dolce/acido delle mostarde

 



 


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Spaghettitaliani si occupa anche di Marketing e Digital Marketing per la Ristorazione

per info contattaci con WhatsApp al numero 393 874 4749