Pennette gratinate ai quattro formaggi o Pasticciata di pasta ai quattro formaggi - Pasquale Franzese - Spaghettitaliani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Pasquale Franzese



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 12/10/2017 alle ore 06.27.32

Pennette gratinate ai quattro formaggi o Pasticciata di pasta ai quattro formaggi

Timballi, cannelloni, pasticci

Autore della Ricetta:

Pasquale Franzese

Chef/Docente di enogastronomia

 

 

Pennette gratinate ai quattro formaggi

Dosi per: 10

800 gr pasta secca pennette "precotte"
1 l besciamella (1 l latte+50 burro+50 farina, noce moscata)
200 gr prosciutto cotto
25 gr cipolla
50 gr taleggio
50 gr emmenthal
50 gr fontina
100 gr grana grattugiato
olio d'oliva
20 ml brandy
100 gr pangrattato
50 gr burro

 

Esecuzione:

Suddividere la besciamella calda, in uno dei due composti versare i formaggi tagliati a cubetti.
Soffriggere la cipolla tagliata a julienne, rosolare il prosciutto per qualche secondo e bagnare con brandy.
Nella bastardella mescolare le penne precotte con prosciutto e salsa ai quattro formaggi.
Foderare una teglia con burro e pan grattato.
Versare le penne nella teglia, coprire con besciamella.
Infornare per 40 min a 180°C.

Regione: Campania

Vino:

Cantina Meloni: Jaccia è un è un vino rosso a Denominazione di Origine Controllata, Monica di Sardegna ottenuto da uve Monica in purezza.

Note:

Un piatto semplice e ricco, possono essere utilizzate diversi tipi di paste secche, preferibilmente corte, anticamente nasce come un piatto fatto con l'avanzo della pasta del giorno prima, in campania viene chiamato anche pasticciata di pasta, anticamente le donne riutilizzavano la pasta del giorno prima (es: i ziti, zitoni o candele fatte con il ragù), a questa pasta veniva aggiunta la besciamella + piselli e affettati. Il tutto veniva messo in forno e poi consumato.
il mio primo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/schedalibro.asp?id=914360
il mio secondo libro pubblicato:
http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/cucina/88462/i-segreti-del-pizzaiolo/


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buona sera anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

 

Galleria fotografica:

Pennette gratinate ai quattro formaggi