Mini-Male di Alberto Capelli e gli Alkord - 2011 - Artesuono / Egea - Musica e Teatro by Spaghettitaliani.com
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.

Traslate:   francese   giapponese   inglese   portoghese   spagnolo   tedesco




Mini-Male di Alberto Capelli e gli Alkord - 2011 - Artesuono / Egea


Alberto Capelli e gli Alkord



 

Mini-Male di Alberto Capelli e gli Alkord - 2011 - Artesuono / Egea

 

Mini-Male di Alberto Capelli e gli Alkord - 2011 - Artesuono / Egea

 

Il 27 Gennaio esce "MINI-MALE" il nuovo disco di Alberto Capelli e gli Alkord, il primo quintetto italiano di flamenco-jazz

 

ALBERTO CAPELLI e gli ALKORD
IL 27 GENNAIO ESCE "MINI-MALE"
Il nuovo disco del primo quintetto italiano di flamenco-jazz

Il 27 Gennaio esce "MINI-MALE" (Artesuono/Egea), il nuovo album di ALBERTO CAPELLI E GLI ALKORD. Con questo disco la formazione si afferma come l'unico esempio di ensemble Flamenco Jazz nel panorama della musica italiana e si affianca a livello internazionale ad artisti come Pedro Iturralde, Chano Dominguez e Vicente Amigo.

Questa la tracklist di "MINI-MALE":
"Rhumbop"
"Clara"
"Mini-male"
"Aquarela do Brasil"
"Asole"
"Alibi"
"Jara (fandangos de Huelva)"
"Pata Azul"
"L'Altalena"
"Mini-male (variation)"

La formazione è composta da Alberto Capelli (chitarra classica e composizione), Eugjen Gargjola (al violino), Silvia Dal Paos (al violoncello), Nicola Negrini (al contrabbasso) e Stefano Rapicavoli (alle percussioni) e su questo disco si avvale della straordinaria partecipazione di Achille Succi (sax alto e clarinetto basso) e Charo Martin (cantaòra flamenco di Siviglia).

Il disco è stato prodotto, mixato e masterizzato da Stefano Amerio agli Artesuono Recording Studio di Cavalicco (Udine). Il graphic design è stato curato da Silvia Moscati, mentre le foto sono state realizzate da Monica Rossi.

Dopo il successo della presentazione del disco al Blue Note, dove l'ensemble ha dato grande prova della propria capacità esecutiva e scenica con un concerto capace di portare il pubblico dalle atmosfere flamenco a quelle ruvide del rock, passando ovviamente per quelle jazz, l'uscita di questo disco rappresenta un ulteriore passo per affermare una proposta unica: quella di far incontrare le armonie del jazz con i ritmi della musica flamenco.

Gli ALKORD, fondati e guidati da Alberto Capelli, hanno già pubblicato due album di inediti ("Nelle Mie Corde" del 2007 e "L'Attesa" del 2008), e sono un quintetto di sole corde e percussioni che fonde con raffinatezza le armonie del jazz e i suggestivi ritmi del flamenco passando per le nuove avanguardie della musica contemporanea.

Alberto Capelli descrive così il suo progetto: "Alkord è un ensemble multiforme dal grande spirito comunicativo; nelle sue corde vibrano l'imprevedibilità dell'improvvisazione, la densità del tessuto scritto, la forza e l'originalità della modernità. La musica che Alkord produce è assolutamente condivisibile eppure interroga sul mistero della fonte che la genera; jazz, flamenco, minimalismo, progressive rock e musica classica contemporanea sono solo lievi tracce da seguire per comprenderne il senso. Una musica densa, nuova, diversa."

SCHEDA ALBUM

RhumBop:
Il gioco linguistico è evidente: la Rumba, famoso genere di "andata e ritorno" dalla Spagna alle Americhe si confonde col famoso superalcolico dei Caraibi.
La forma è quella dello Choro brasiliano con una vertiginosa progressione armonica "coltraniana"

Clara:
E' dedicato alla mia seconda figlia di due anni; una dolce ballad in 3/4 eseguita con la formula del trio di chitarra.

Mini-Male:
Un altro gioco di parole confonde il genere musicale con un "piccolo male"; anche questo brano è dedicato al mondo dei piccoli ed è costruito sulla sovrapposizione di quattro differenti ritmi.

Aquarela do Brazil:
E' una rilettura del famoso brano di Barroso; nella mia interpretazione diventa una ballad colma di nostalgia per terminare in uno shuffle alla James Brown.

Asole:
In questo brano mi cimento in uno degli stili più profondi e complessi del Flamenco: la Soleà.

Alibi:
Brano in 12/8 di matrice nord-africana dagli inaspettati slanci lirici; si conclude con un lancinante solo di chitarra elettrica distorta.

Jara:
E' un'erba delle zone acquitrinose del parco di "Donana" alle foci del Guadalquivir; qui mi cimento con un altro stile flamenco:il "Fandangos de Huelva". I testi sono di uno dei più promettenti poeti andalusi (Salvador Campos Jara) e di Garcia Lorca dalla raccolta "Un poeta a Nueva York"

Pata Azul:
Il "Pata Negra" è un famosissimo prosciutto andaluso iscritto a pieno titolo, insieme allo cherry, nello sfaccettato mondo del Flamenco; Pata Azul rimanda al colore blu e quindi al blues di cui condivide la struttura armonica, insieme al ritmo di Bulerìas, adrenalinico stile del Flamenco moderno.

L'altalena:
Questo brano l'ho composto guardando le mie bimbe giocare su questo attrezzo; la melodia alterna continuamente intervalli ascendenti ad intervalli discendenti, come un'altalena che sale e che scende.

Mini-Male (Variation):
Qui ripropongo il tema Nr.3 del disco sovraincidendio tre chitarre ed aumentandone la velocità.

 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questo CD


Buona notte anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

Non hai un account? registrati o registra la tua attività.

 

Galleria fotografica:

 

 

 

Pacchetto Ristorazione

Menù digitale multilingue e Servizio QRCode, Assistenza Marketing, Tenuta del Registro delle Presenze, ...

nuove opportunità e servizi innovativi per aumentare il tuo business