Inserisci ricetta Stampa ricetta
Gnocchetti di patata su purea di fave, gamberi rossi e Pecorino Romano DOP
Inserisci ricetta Stampa ricetta
Gnocchetti di patata su purea di fave, gamberi rossi e Pecorino Romano DOP
ricette internazionali - Primi - Gnocchetti di patata su purea di fave, gamberi rossi e Pecorino Romano DOP, ricetta dedicata alla Primavera dello Chef Salvatore Murano

Autore della Ricetta: Salvatore Murano

tratta da Le Ricette d'Autore

ricette internazionali

ricetta presente nell'articolo:
La primavera è alle porte: ecco 3 ricette uniche per la nuova stagione con il Pecorino Romano DOP

Le Ricette d'Autore su Telegramvisualizza statistiche

Gnocchetti di patata su purea di fave, gamberi rossi e Pecorino Romano DOP

Salvatore Murano
Portata Primo
Cucina Italiana
Porzioni 4 persone

Ingredienti
  

Per gli gnocchi:

  • 600 gr Patate
  • 150 gr Farina
  • 100 gr Pecorino Romano DOP grattugiato
  • 1 Uovo
  • Noce Moscata q.b.

Per la vellutata di fave:

  • 200 gr Fave
  • 100 gr Brodo vegetale
  • 2 gr Sale
  • 160 gr Gamberi Rossi
  • 100 ml Olio evo Calabrese
  • 60 gr Pecorino Romano DOP a scaglie
  • 1 spicchio Aglio
  • 8 foglioline Timo limonato

Istruzioni
 

  • Cuocere le patate, sbucciare e passare al passapatate.
  • Formare un impasto con la farina, il Pecorino Romano DOP, l’uovo e una grattugiata di noce moscata.
  • Tagliare in modo da ottenere degli gnocchi caserecci.
  • Sbucciare e privare le fave dell’involucro e cuocere in brodo vegetale per due minuti, raffreddare in acqua e ghiaccio.
  • Frullare con un frullatore ad immersione con olio extra vergine di oliva.
  • Pulire i gamberi, togliendo il carapace.
  • Cuocere gli gnocchi in abbondante acqua salata. Scolare.
  • In una padella antiaderente con un filo di olio e uno spicchio di aglio in camicia, insaporire gli gnocchi.
  • Scaldare la crema di fave. 

Finitura e presentazione:

  • Mettere la crema di fave sulla base del piatto, disporre gli gnocchi, aggiungere il gambero rosso a crudo, le scaglie di Pecorino Romano DOP, alcune foglioline di timo limonato che completeranno il piatto.
  • Aggiungere un filo di olio calabrese a crudo.

Note

Salvatore Murano:
Classe 1971. Originario di un piccolo borgo marinaro sullo Ionio calabrese, unisce alla sua passione per storia antica e archeologia quella per i prodotti della terra e del mare, divenendo nel tempo uno "chef archeologo", come è stato definito da un giornalista gastronomico.
Ha sempre promosso la cultura gastronomica attraverso la preparazione di pietanze tipiche rivisitate, ma anche attraverso la ricerca di prodotti di alta qualità.
Oggi è chef titolare, insieme al fratello, della Trattoria Enoteca Max che offre una vasta gamma di piatti gustosi sempre caratterizzati dalla semplicità e dalla territorialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Recipe Rating




Translate »
Scroll to Top