Crostini di polenta al lardo di Arnad - Pasquale Esposito - Spaghetti Italiani - la piattaforma dedicata al Made in Italy
Close

ATTENZIONE! Spaghettitaliani utlizza i Cookie. Puoi leggere come li usiamo nella nostra Informativa Cookie. Inoltre puoi leggere l'Informativa per la Privacy e le nostre Condizioni d'uso, tutte raggiungibili in ogni pagina del sito attraverso la voce Contatti e Info del Menù.

× INFO: TUTTE LE SEZIONI E I SERVIZI DI SPAGHETTITALIANI SONO GRATUITI.


Le Ricette inserite da:
Pasquale Esposito



             

 

Ricette d'Autore

Ricetta inserita in archivio il giorno 09/11/2017 alle ore 22.03.25

Crostini di polenta al lardo di Arnad

Antipasti caldi

Autore della Ricetta:

Pasquale Esposito

Executive chef - Docente di cucina

 

 

Crostoni di polenta con lardo di Arnad e miele

Dosi per: 4

150 g farina gialla
100 g di lardo di Arnad affettato
20 g di burro
1lt acqua
1 spicchio d’aglio
½ foglia di alloro
sale
pepe
miele

 

Esecuzione:

Mettere sul fuoco un paiolo di rame con 1 lt di acqua leggermente salata, l’aglio, l’alloro ed una nocetta di burro.
Appena arriva ad ebollizione versare la farina a pioggia mescolando prima con una frusta per non far formare i grumi, poi successivamente con un cucchiaio di legno e cuocere per 40 minuti. Rovesciare la polenta su una teglia bassa, appiattire con una spatola fino all’altezza di 2 cm e lasciarla raffreddare. Tagliarla a quadretti di circa 5 cm (oppure a forma voluta aiutandosi con un coppapasta). Sistemare la polenta tagliata in una teglia precedente imburrata ed infornare per 5 minuti a 200°C. A fine cottura toglierei crostoni dal forno, guarnire con le fettine di lardo, aggiungere un pizzico di pepe ed infornare per altri 2 o 3 minuti. Servire caldissimi con miele.

Regione: Valle d'Aosta

Vino:

Valle d'Aosta Nus DOC

Note:

IL lardo di Arnad è un prodotto DOP della regione dal 1996 ed è particolarmente ricercato per il suo gusto delicato ed il suo sapore speziato. Il lardo è posto stagionare da tre mesi ad oltre un anno insieme a sale, pepe, ed erbe aromatiche in contenitori detti “doils”, un tempo in legno di castagno, oggi (per motivi igienico-sanitari) in acciaio inossidabile o plastica.


Se hai inserito tu questa ricetta e ne sei l'autore, puoi richiedere GRATUITAMENTE l'applicazione del bollino RICETTA ORIGINALE, e richiederci successivamente la relativa certificazione GRATUITA.
Basta scaricare il modulo con la dichiarazione di paternità, compilarlo in tutte le sue parti a mano e inviarcelo (va bene anche una fotografia) all'indirizzo biennale@spaghettitaliani.com.

dichiarazione di paternità


 

  • Commenti
  • Aggiungi un commento


Non sono presenti commenti in questa Ricetta


Buon pomeriggio anonimo


Per aggiungere un commento devi essere registrato/a e loggarti


Fai il Login

 

 

Galleria fotografica:

 

 

 

STATISTICHE GIORNALIERE

Pagine viste nel giorno 17/09/2019 :
821.851

STATISTICHE SETTIMANALI

Pagine viste nella settimana dal 08/09/2019 al 14/09/2019 :
4.480.969

STATISTICHE MENSILI

Pagine viste mensili al 17/09/2019 :
10.524.805

ANDAMENTO PROGRESSIVO ANNUO

Pagine viste annuali al 17/09/2019 :
128.620.634